Passa a trovarci in laboratorio
Via Emilio Visconti Venosta 58 50136 Firenze
Oppure contattaci
Siamo aperti tutti i giorni
Dal lunedì al venerdì in orario 9:00-18:00
Siamo chiusi il sabato, la domenica e i festivi.
Seguici sui canali social

V-Sync sì o no? Tutto sulla sincronia verticale dei videogiochi

v-sync

La grande domanda è: V-Sync sì o no? Se non sai di cosa stiamo parlando, fermati e continua a leggere. Scoprirai che questa funzione può migliorare – anche di molto – la fruizione dei tuoi giochi preferiti. Se invece conosci già cos’è la sincronia verticale, abbiamo per te alcuni suggerimenti sempre utili.

Andiamo per gradi, e iniziamo allora a spiegare cos’è questo sistema.

Cos’è il V-Sync?

La sincronizzazione verticale è una tecnologia legata alla grafica. Sincronizza la frequenza dei fotogrammi di un gioco con la frequenza di aggiornamento del monitor. Se le due frequenze non sono alla pari, lo schermo potrebbe mostrare più fotogrammi contemporaneamente, dividendo l’immagine a metà. Questo fenomeno prende il nome di “tearing”, traducibile come “lacerazione” dello schermo.

Con questa tecnologia si va allora a livellare il frame rate della scheda video con il refresh rate del tuo display. In questo modo, la GPU si dà una “calmata”, e smette di inviare al monitor più frame di quanti questo possa gestirne. In linea generale, la frequenza di aggiornamento più comune sui monitor è 60 Hz.

E quindi, quando ti accorgi che il monitor mostra artefatti strani, o semplicemente hai la sensazione che non riesca a stare dietro alla grafica, attivare il V-Sync è una ottima soluzione.

Attento, però. Questa tecnologia non va a migliorare in senso stretto la qualità visiva. Piuttosto, previene un problema. Limitando i frame per secondo della scheda video, si potrebbe arrivare pure ad avere un peggioramento nella grafica, a dispetto però di una fluidità maggiore.

Allo stesso tempo, la funzione di cui stiamo parlando può portare anche a un input lag superiore. Perché il gioco deve aspettare che il monitor termini il suo ciclo di aggiornamento prima di poter inviare nuove informazioni. Da qui può scaturire un piccolo – ma a volte fastidioso – ritardo nell’esecuzione dei comandi.

Quando usare il V Sync?

Considerando quanto detto in precedenza, è bene sottolineare che il V-Sync può essere una buona soluzione, ma non un rimedio buono per tutte le occasioni.

Intendiamoci: nei titoli in single player dal ritmo molto compassato, ad esempio i punta e clicca per PC, non ci sono problemi. Ma se ti ritrovi in una competizione multiplayer a base di sparatutto o giochi di guida, pensaci bene prima di attivare la sincronizzazione verticale. Potrebbe portare più danni che benefici.

È impossibile dare un giudizio definitivo, però. Bisogna considerare il tipo di monitor coinvolto, la scheda video, il sistema di controllo utilizzato. Ogni caso è un episodio a sé.

Dove si attiva il V Sync (e dove si disattiva)?

Attivare il V Sync è una questione piuttosto semplice. Nella maggior parte dei giochi, ti basta andare nel menu delle impostazioni, cercare la sezione grafica, e individuare la voce apposita.

Facciamo un esempio. In GTA V, che ancora oggi è molto popolare grazie a GTA Online, trovi questa voce nel menu Grafica. Ecco un’immagine che mostra dove si trova l’opzione:

gta v-sync

Questa funzione si trova praticamente in tutti i titoli più recenti. Ma se si vuole evitare di dover spulciare tra le impostazioni di ogni singolo gioco, si può trovare un’altra strada. Sia Nvidia che AMD mettono a disposizione software che danno modo di gestire nel dettaglio le schede video.

La prossima volta che ti ritroverai a scaricare i driver aggiornati per la tua GPU, fermati a dare un’occhiata ai programmi che scegli di installare. Tra questi troverai Radeon Software di AMD e GeForce Experience di Nvidia. Agendo sulle loro opzioni puoi modificare il comportamento complessivo della scheda video, incidendo anche sulla sincronia verticale.

A cosa serve il G Sync invece?

Nello scontro V-Sync vs G-Sync, chi vince? Dobbiamo prima spiegare cos’è la seconda tecnologia. Si tratta, in sostanza, dell’alternativa proprietaria di Nvidia alla sincronizzazione verticale. Un’opzione che gestisce il frame rate della GPU per ottenere una resa più fluida ma senza i problemi dati dal V-Sync. In questa specie di scontro va inserito pure FreeSync, ovvero l’opzione sviluppata da AMD.

Va detto che per funzionare al meglio, queste tecnologie devono essere supportate non solo dalla scheda grafica, ma anche dal monitor. È proprio quest’ultimo che va ad alleggerire il carico sulla GPU, velocizzando ancora di più la sincronizzazione tra le diverse frequenze di aggiornamento e calcolo.

Per i monitor più vecchi e le schede video non così performanti, invece, rimane sempre il caro vecchio V-Sync.

Devo attivare il V-Sync in Fortnite e Minecraft?

Come forse avrai intuito, quando si parla di opzioni grafiche non esistono risposte generali, valide per ogni situazione.

Nel caso di Fortnite e Minecraft, due dei titoli più giocati al mondo, la sincronia verticale potrebbe dare una mano in certi frangenti. Ma dipende tutto dalla frequenza di aggiornamento del monitor, dalla scheda video, e in generale da come “vedi” il gioco. Se non noti problemi grafici o artefatti strani, il consiglio è di lasciare tutto com’è. Abbiamo detto infatti che il V-Sync mette una pezza a un problema, non migliora più di tanto la grafica.

Perché parlare di grafica se non hai un PC all’altezza? Aggiornalo!

Si potrebbero perdere ore a disquisire di tecnologie che migliorano FPS, refresh rate e compagnia. Se non hai un PC all’altezza, però, perché parlarne?

Quando la tua macchina da gioco stenta, affidati al nostro servizio di assemblaggio PC gaming. Puoi creare la tua configurazione in poco tempo, e sfruttare al massimo tutte le ultime tecnologie pensate per migliorare la fruizione dei videogiochi.

Chiamaci pure allo 055 6557249 o scrivi una email a info@rbraltair.it per maggiori informazioni!

No Comments

Post A Comment

Extra Utilità



Scarica il supporto remoto



Versione per WINDOWS

Versione per MAC


IPERIUS Remote (WIN)

Hai già acquistato le nostre soluzioni di assistenza in remoto?

Se ancora non l'hai fatto informati subito!
Assistenza immediata a prezzi vantaggiosi!

Chiamaci allo 055/6557249